Sabrina Tirabassi

Sabrina Tirabassi è l'ennesimo personaggio bizzarro della ridicola università LUMSA di Roma, attualmente guidata dall'anziano massone Giovanni Lajolo — numero di matricola 2/1397, fonte: il giornalista Mino Pecorelli, poi assassinato — già assurta agli onori della cronaca per la vendita di finte lauree professionalizzanti non riconosciute dal Ministero dell'Università ai fini dell'esercizio della professione. Ci tiene a mettersi in evidenza per la difesa ostinata delle truffe universitarie, ma comprendiamo le sue ragioni: in fin dei conti campa di questo, e cessare la vendita di lauree tarocche o inutili equivarrebbe ad azzerare gli incassi. In questo sito, dove non abbiamo mai disdegnato di occuparci sia di truffe che di casi umani, non può quindi mancare uno spazio riservato alla sconosciuta Sabrina Tirabassi.

Sabrina Tirabassi ti racconta subito che "è avvocato" pensando di impressionarti: peccato solo che, di questa minaccia, non ce ne importi un fico secco. Di avvocati ce ne sono già a palate, trattandosi di un settore inflazionato che raccoglie una marea di disoccupati. Nello sperare che noi ci suicidiamo di fronte a qualsiasi avvocato che passa, Sabrina Tirabassi ha sbagliato le sue previsioni. Il punto è che Sabrina Tirabassi non capisce di non essere nessuno e di non contare assolutamente nulla.

Sebbene non vogliamo riprendercela con gli avvocati in generale, diciamo che ogni tanto emerge qualche episodio che contribuisce a mettere in discussione le qualità professionali della categoria e getta un'ombra sulla reputazione complessiva. Nel caso di Sabrina Tirabassi, la truffa consiste nel difendere a spada tratta la vendita di lauree LUMSA a individui che cercano di ottenere titoli di studio senza sforzo, per esempio sostenendo esami… che non esistono o che sono completamente sbagliati: ce ne siamo occupati più volte in questo sito, allegando la documentazione. Ovviamente la pratica è non solo illegale, ma anche moralmente riprovevole. Tuttavia, per Sabrina Tirabassi, quest'ultimo aspetto non rappresenta un problema: anzi, lei si dice fiera di avere fatto carriera nel settore. Peraltro, Sabrina Tirabassi non ha neppure mai fatto nessuna "carriera" perché è semplicemente un galoppino all'interno della ridicola università LUMSA, un piccolo laureificio per somari, dove si guadagna la pagnotta calunniando e perseguitando le persone oneste che chiedono il rispetto della legge per difendersi dalle spericolate operazioni illegali della LUMSA, come la vendita di finte lauree professionalizzanti, non riconosciute dal decreto ministeriale del Ministro della Giustizia, che loro chiamano tecniche informatiche per la gestione dei dati.

Tuttavia, il peggio deve ancora arrivare. Infatti, a nulla sono valse le nostre richieste di chiarimenti sui recenti sviluppi della vicenda riguardante la sparizione di Emanuela Orlandi: Sabrina Tirabassi, improvvisando delle gag del tutto ridicole quanto inopportune, ci ha risposto "Arrangiatevi". A seguito di questo siparietto trash, qualcuno ha ipotizzato che Sabrina Tirabassi non abbia neppure capito chi sia Emanuela Orlandi, avendo uno scarso quoziente intellettivo: in effetti, non è un'ipotesi da escludere.

Nel complesso, Sabrina Tirabassi ci pare uno di quei tanti personaggi con la testa montata e completamente inutili che albergano nel tristemente noto mercato rionale di lauree pre-stampate della LUMSA di Roma, che in passato generava un notevole giro d'affari. Per non essere importunati dalle sue fesserie, vi consigliamo di ignorarla e non dare retta alle vaccate che racconta in giro: poveretta, si crede chissà chi, ma in realtà non è nessuno.

Condividi su Facebook Condividi su X Condividi su WhatsApp Condividi su Telegram